10 Marzo 2020

9 nuovi modi per insegnare ai nativi digitali a odiare la lettura


Ugo Guidolin

Nel 1964, un anno prima che io potessi aprire i miei occhi da bambino per vedere il mondo, Gianni Rodari già apriva gli occhi dei miei genitori e degli adulti sul quel mondo e su tutte le sovrastrutture e i codici linguistici moderni attraverso cui veniva raccontato ai bambini: dal libro ...


9 Marzo 2020

Una savia bambina. Gianni Rodari e i modelli femminili


Marzia Camarda

Che cosa potremmo dire di Gianni Rodari che non sia già stato detto, penserete. Che fosse un grandissimo scrittore per bambini lo sappiamo; che ha smontato il linguaggio valorizzando persino l’errore come spunto creativo, anche. Ma, in occasione del suo centenario, ciò che non abbiamo ancora realmente apprezzato è l’...


4 Marzo 2020

Leggere le differenze. Leggere l’inclusione


Enrico Angelo Emili

In occasione del centenario della nascita di Gianni Rodari, mi piace ricordare una sua storia. Si tratta de “Il dromedario e il cammello”, contenuto ne “Il libro degli errori” del 1964. Il dromedario e il cammello si incontrano e, una volta accortisi della differenza nel numero delle loro gobbe, cominciano a ...


11 Febbraio 2020

Il nostro anno con Gianni Rodari


IBBY Italia

Io credo che le fiabe, quelle vecchie e quelle nuove, possano contribuire a educare la mente. La fiaba è il luogo di tutte le ipotesi, essa ci può dare delle chiavi per entrare nella realtà per strade nuove, può aiutare il bambino a conoscere il mondo, gli può dare delle immagini ...


4 Febbraio 2020

Pensieri illustrati di una bambina di vetro*


Silvana Sola

E’ appena stato dato alle stampe per i tipi di Topipittori "La bambina di vetro" di Beatrice Alemagna. Il libro era uscito nel 2002 nel catalogo Seuil jieunesse, diciotto anni sono serviti per permettere ai piccoli lettori italiani di leggere, nella loro lingua, le vicende di Gisèle (e ora in ...


7 Gennaio 2020

Il senso del non senso: da praticare e condividere


Silvana Sola

Un nuovo anno, un anno bisestile, un giorno in più per letture, figure, incontri. 366 giorni per condividere pensieri e azioni, per fare progetti, per dare spazio all’immaginazione. Un anno per ricordare Gianni Rodari e con lui una “fantastica” capace di farci guardare oltre l’ovvio e il consueto. Una ...


23 Ottobre 2019

I no per volare


Annalisa Molle

«Credo che l'ordine e la disciplina siano socialmente indispensabili, ma non dimentico che sono sempre stati i grandi indisciplinati a cambiare il mondo: i rivoluzionari sono dei disobbedienti». (Gianni Rodari, Giochi nell'URSS. Appunti di viaggio, Einaudi, 1984, p.18) Sono le parole annotate quarant'anni fa da Gianni Rodari nel suo diario di ...