Blog


Qualcuno con cui correre

I media ci ricordano, sempre con maggiore frequenza, che nel nostro paese i ragazzi non leggono, che faticano a comprendere il significato di un testo, parlano di forme di nuovo analfabetismo.
Allora, forse è giunto il momento di creare sempre maggiori occasioni di incontro con i libri, con le storie, con le figure, di potenziare biblioteche scolastiche e pubbliche, luoghi di accesso al libro, di fare sentire la forza delle narrazioni, l’importanza della scoperta, il potere dell’immaginazione.

Qualcuno con cui correre” fu pubblicato per la prima volta nel 2000, in Italia arrivò l’anno successivo.
Oggi sugli scaffali una nuova edizione illustrata da Fabian Negrin, in catalogo per Mondadori.
Figure calibrate, volute, frutto di un progetto visivo preciso, sono messe in pagina per accompagnare la straordinarietà del pensiero e della lingua di David Grossman.

Un romanzo che racconta di adolescenze, della difficoltà a trovare il proprio posto nel mondo.

Assaf si muove alla ricerca del padrone di un cane di nome Dinka e, nel suo andare da un luogo all’altro, scopre una città che si svela nelle sue diversità, nelle tante contraddizioni. Gerusalemme si presenta vibrante, sconosciuta, infida e accogliente, silente e caotica, da trovare e ritrovare attraverso gli incontri con una umanità sempre nuova.

Storie di vita che incidono anche sulla realtà del protagonista, lo invitano ad aprirsi al mondo, lo portano a fare importanti scelte.

Poi un incontro più importante degli altri, quello con Tamar. Assieme a lei vivrà le emozioni di un’amicizia, che può diventare amore, il confronto, lo scambio.

Correre da soli in alcuni momenti aiuta, ma trovare qualcuno con cui correre significa avere compagni di strada con i quali condividere un’idea di futuro.

David Grossman, illustrato da Fabian Negrin, Qualcuno con cui correre, Mondadori, 2019


Silvana Sola

Laureata in pedagogia. Si occupa di letteratura per ragazzi; è formatore in percorsi pedagogici rivolti agli adulti, in progetti di promozione ed educazione alla lettura; docente in corsi di formazione e master sul visivo, sull'arte, sull'illustrazione, sui temi della legalità e del diritto. Docente in Storia dell'illustrazione e coordinatrice del Biennio Specialistico in Illustrazione all'ISIA di Urbino. Co-ideatrice dell'Accademia Drosselmeir (corso di alta formazione per librai per ragazzi e cultori della letteratura per l'infanzia e l'adolescenza), della Libreria per Ragazzi Giannino Stoppani di Bologna, della Cooperativa Culturale omonima. In partenariato con realtà museali europee ha contributo a Didart, progetto di Didattica dell'Arte. Dal 2013 è presidente di IBBY Italia.


Condividi

Ti potrebbe interessare anche

Primavera di poesia


8 Aprile 2020

La danza delle rane


7 Aprile 2020
Sostieni IBBY Italia!
Fai una donazione
Consiglia agli amici
Condividi sui tuoi social